Archives de la catégorie ‘Italie’

Travaillant avec la mafia italienne ‘Ndrangheta, ils auraient organisé le transport de la drogue depuis la Colombie vers l’Europe.

 

Dans le cadre d’une vaste opération contre un réseau international de trafic de drogue, les autorités italiennes enquêtent sur quelque 68 personnes. Parmi elles figurent deux Suisses de 62 et 50 ans.

L’homme de 62 ans, né à Bellinzone, est actuellement en fuite, a indiqué lundi la Garde des finances de Catanzaro, en Calabre (I). Elle confirmait une information du jour du Corriere del Ticino. Le journal a indiqué que l’homme, après son passage à la retraite en 2014, a déménagé en République dominicaine.

En compagnie d’autres suspects, il est soupçonné d’avoir tenté, avec un cartel de la drogue contrôlé par l’organisation mafieuse ‘Ndrangheta, de faire passer en Italie des tonnes de cocaïne provenant de la Colombie. Selon le mandat d’arrêt, ces suspects auraient organisé tous les transports vers l’Europe. Ils auraient aussi mis sur pied la revente à des acheteurs en Italie.

Valeur de 1,6 millions d’euros

 Dans le cadre de l’opération baptisée « Stammer », huit tonnes de cocaïne ont été confisquées en Colombie à proximité d’une plantation de bananes, a rapporté l’agence de presse italienne Ansa. La valeur totale de la drogue se monte à 1,6 million d’euros (1,7 million de francs). Dans leur correspondance, les trafiquants parlaient de « bananes », de « matériel » ou d' »huile ».

Lire

http://www.lenouvelliste.ch/articles/suisse/deux-suisses-pourraient-etre-impliques-dans-un-vaste-trafic-de-cocaine-644506

http://www.tdg.ch/suisse/trafic-international-drogue-suisse/story/15338594

000000000000000000000000000000000000000

Tonnellate di cocaina dal Sudamerica puntano verso l’Europa. E la porta d’ingresso principale continua a essere il porto di Gioia Tauro, in Calabria, il più grande terminal di trasbordo del Mediterraneo. 

Usato dalla ’ndrangheta per far entrare il suo “oro bianco”. Chili e chili di cocaina, nascosti negli oltre tre milioni di container che ogni anno transitano nel porto calabrese. Panetti occultati tra casse di frutta e merci di ogni tipo. Solo nel 2016, nel porto sono stati sequestrati circa 1.700 chilogrammi di polvere bianca purissima.

E nel 2017, in poco più di un mese, sono stati già intercettati nei container 127 chili di cocaina in tre diverse operazioni antidroga. «I controlli per bloccare traffici illeciti e soprattutto l’utilizzo del porto di Gioia Tauro per i collegamenti tra il Sud America e l’Europa continuano e non si fermano», ha commentato il capo della Direzione distrettuale antimafia di Reggio Calabria Federico Cafiero De Raho.

Leer

http://www.linkiesta.it/it/article/2017/02/10/la-porta-della-cocaina-in-europa-il-porto-di-gioia-tauro/33189/

00000000000000000000000000000000

ROMA – Duro colpo della Guardia di finanza ai cartelli della droga. Le Fiamme gialle, in collaborazione con il personale dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, hanno arrestato 12 narcotrafficanti e sequestrato 32 chili di eroina nell’ambito di una operazione denominata “Opium”.

Piu

http://www.etruriaoggi.it/maxi-sequestro-droga-allaeroporto-fiumicino-12-arresti-video/

00000000000000000000000000000000

Deux sénégalais résidant en Italie pris avec un kilogramme de cocaïne dans leur véhicule. 

C’était lors d’un contrôle de routine des policiers que deux sénégalais résidant à  Sériâtes, une commune de la Province de Bergame en Italie ont été cueillis.
Lire

http://www.senenews.com/2017/02/04/italie-2-senegalais-pris-avec-de-la-drogue-lors-dun-controle-de-police_179643.html

00000000000000000000000000

Militari del Reparto operativo aeronavale della Guardia di Finanza di Bari e del gruppo aeronavale della Guardia di finanza di Taranto hanno intercettato e sequestrato nel basso Adriatico un gommone con un carico di 500 kg di marijuana che si dirigeva verso le coste leccesi. I due trafficanti a bordo hanno cercato di fuggire, gettando in mare tutto il carico, ma sono stati raggiunti dopo un breve inseguimento.

Il gommone, lungo 7 metri e con un potente motore fuoribordo, è stato abbordato a circa 25 miglia al largo di San Cataldo. Due albanesi di 48 anni e 30 anni, entrambi di Valona, sono stati arrestati per detenzione e traffico internazionale di stupefacenti.

http://www.metropolisweb.it/mobile/news/trafficanti-di-droga-presi-in-mare-con-500-chili-di-marijuana/25246.html

 

Piu
http://www.ansa.it/puglia/notizie/2017/01/30/droga-sequestrati-500-kg-di-marijuana-al-largo-del-salento_67eee2ec-1a65-4775-93f8-85a26dae90a7.html

000000000000000000000000000

L’arresto di Antonino Pesce

REGGIO CALABRIA – È finita la latitanza di Antonino Pesce, 34enne reggente dell’omonimo clan di Rosarno arrestato nella notte dai carabinieri. Insieme a lui è stato arrestato anche Tonino Belcastro, 53enne di Gioia Tauro, accusato di favoreggiamento. Un cappellino con visiera che gli nasconde gli occhi, volto più anziano dei suoi 34 anni tagliato in due da un ghigno beffardo, quando il latitante viene portato via in manette dalla villetta a mare in cui si nascondeva, sembra quasi non credere che la sua fuga sia finita.


Piu

http://www.repubblica.it/cronaca/2017/01/29/news/_ndrangheta_catturato_il_latitante_pesce_era_capo_del_clan_che_importava_la_cocaina-157127905/

00000000000000000000000000

 Sequestrati al porto 72 chili di cocaina

In due distinte operazioni condotte dai funzionari dell’Ufficio delle Dogane con la collaborazione della Guardia di finanza di Reggio Calabria ed il coordinamento della Direzione distrettuale antimafia di Reggio

27/01/2017

Settantadue chili di cocaina pura che, immessi sul mercato, avrebbero fruttato 14 milioni di euro, sono stati sequestrati nel porto di Gioia Tauro in due distinte operazioni condotte dai funzionari dell’Ufficio delle Dogane con la collaborazione della Guardia di finanza di Reggio Calabria ed il coordinamento della Direzione distrettuale antimafia di Reggio.

Piu

http://www.gazzettadelsud.it/news/reggio/230241/sequestrati-al-porto-72-chili-di-cocaina.html

00000000000000000000000000000000000000

La police italienne a démantelé un réseau international de trafiquants de drogue qui prévoyait d’acheminer huit tonnes de cocaïne de la Colombie vers l’Europe.
Cinquante-quatre personnes liées à la Ndrangheta, la mafia calabraise, ont été interpellées dans diverses régions d’Italie, a signalé dans un communiqué aujourd’hui, l’unité anti-mafia.

Source

http://www.lefigaro.fr/flash-actu/2017/01/24/97001-20170124FILWWW00139-l-italie-met-fin-a-un-vaste-reseau-de-trafic-de-cocaine.php

00000000000000000000000000000000

È considerato il capo della gang di trafficanti che importava nell’Isola ingenti quantitativi di droga dall’Olanda, smantellata dai carabinieri di Carbonia nel maggio scorso con l’operazione Calesse. 

 Ed era l’unico sfuggito alla cattura.

La latitanza di Roberto Aurelio Stefano Porru,. 38 anni, nato a Tilburg e redsidente a Waalwjl, è però finita sabato pomeriggio quando è stato arrestato dalla polizia olandese su indicazione degli investigatori sardi.

Sin dal giugno scorso la Compagnia di Carbonia aveva attivato una grossa indagine finalizzata alla sua cattura, monitorando i suoi contatti in Italia, soprattutto a Suelli, paese di cui è originario e dove tornava diverse volte l’anno.

Piu

http://www.unionesarda.it/articolo/cronaca/2017/01/24/suelli_traffico_di_droga_dall_olanda_arrestato_il_capo_gang_latit-68-563775.html

00000000000000000000000000000000000000000

Cinquantaquattro fermi, il più grande sequestro di droga realizzato in Italia, sigilli a beni per 8 milioni di euro, 15 regioni italiane coinvolte.

Sono numeri da record quelli della prima maxioperazione antidroga firmata da Nicola Gratteri come capo della Dda di Catanzaro, insieme al Gico della Guardia di Finanza. « Ancora una volta la ‘ndrangheta si dimostra monopolista assoluta del traffico di droga e non si tratta solo di cocaina » dice il magistrato, che sta seguendo da vicino l’esecuzione dei provvedimenti.
Piu

http://www.repubblica.it/cronaca/2017/01/24/news/traffico_di_droga_calabria_sequestrate_otto_tonnellate_cocaina-156733535/

http://m.ilgiornale.it/news/2017/01/24/maxi-blitz-anti-droga-sequestrate-8-tonnellate-di-cocaina/1355087/

Doppio colpo antidroga della Finanza: sgominata banda, vicina ai clan, con base a Marsala. Tra i fermati anche due spagnoli, uno dei quali un ex agente della Guardia Civil. Poi maxi sequestro in Colombia: la Dia indaga su rapporti tra ndrangheta e cartello narcos e fa sequestrare 8 tonnellate di cocaina. Qui l’inchiesta è stata coordinata dalla Dda di Catanzaro e altri sequestri, nell’ordine di 60-100 chili per volta, sono stati effettuati in Italia ed in Europa. «L’operazione – ha detto il capo della Dda catanzarese Nicola Gratteri – conferma il rapporto privilegiato della `ndrangheta con i narcos sudamericani con accordi in cui i ruoli si mischiano, e la grande capacità di gestire la vendita in molte regioni».
Piu

http://www.corriere.it/cronache/17_gennaio_24/droga-operazione-sull-asse-spagna-italia-8-arresti-7a208e0c-e205-11e6-90f6-27595f8990ae.shtml

0000000000000000000000000000

El narco mexicano Joaquín « El Chapo » Guzmán se declaró este viernes « no culpable » ante un tribunal en Nueva York, donde fue acusado de haber dirigido uno de los cárteles de la droga más poderosos de los últimos años.
En uniforme azul y asistido por un traductor, Guzmán, de 59 años, se limitó a responder « Sí, señor » al juez federal James Orenstein, quien le informó sus derechos y le leyó los 17 cargos en su contra.

El primero de ellos, que lo acusa de haber dirigido el cartel de Sinaloa, puede implicar la cadena perpetua.

La audiencia de apenas 10 minutos tuvo lugar en una sala atiborrada de un tribunal federal de Brooklyn y en medio de un dispositivo de seguridad reforzado.

 

Leer mas

http://www.elpais.com.uy/mundo/chapo-guzman-declara-inocente-eeuu.html

000000000000000000000000000000000000000

In manette due albanesi. Valore della droga supera i 13 milioni

BARI, 22 GEN – Una tonnellata e 350 chili di marijuana, che se venduta sul mercato al dettaglio avrebbe fruttato oltre 13 milioni di euro, è stata sequestrata dalla Guardia di Finanza al termine di un inseguimento in mare a circa 30 miglia al largo di Monopoli, nel Sud Barese.
Piu

http://www.ansa.it/puglia/notizie/2017/01/22/sequestrata-1-tonnellata-droga-arresti_1967ecd5-3970-4700-a5ff-26e9cbda43d9.html

0000000000000000000000000000000000

SASSARI. A chi era destinata la droga arrivata giovedì mattina in Sardegna a bordo di un traghetto Sharden della Tirrenia?

Chi erano gli acquirenti che Cinzia Olmeo avrebbe dovuto contattare una volta sbarcata a Porto Torres?
Ruota principalmente intorno a questi interrogativi l’indagine della squadra mobile che ha arrestato una insospettabile 39enne sassarese appena scesa dalla nave in arrivo da Genova con l’auto carica di eroina e cocaina. In tutto tre chili e 600 grammi di stupefacenti, otto panetti ben nascosti all’interno di un ingegnoso vano ricavato nello scatolato del montante posteriore del portellone dove era stata effettuata un’apertura per permettere l’inserimento della droga. Poi era stata richiusa ad arte con lo stucco riverniciato dello stesso colore dell’auto: una Citroen C3.

Piu

http://m.lanuovasardegna.gelocal.it/sassari/cronaca/2017/01/22/news/sassarese-insospettabile-arrestata-per-droga-indagini-sulle-amicizie-1.14754062?refresh_ce

00000000000000000000000000

La nación sudamericana es mencionada dos veces en la acusación contra el narco mexicano que se presentó en un tribunal de Nueva York.

El texto describe cómo el jefe del Cártel de Sinaloa logró vincularse con traficantes venezolanos para transportar droga hacia Centroamérica y EEUU

Leer

http://www.infobae.com/america/america-latina/2017/01/21/el-chapo-guzman-utilizaba-pistas-clandestinas-en-venezuela-para-traficar-droga/

0000000000000000000000000000